Raid Leader per Imbranati

Raid Leader per Imbranati, una guida semi-seria di Shemkara

Ciao a tutti, sono Shemkara e sono un Raid Leader anonimo! Prima di tutto, ricordate bene queste parole, questa è una guida con una sezione “completamente non seria”, ognuno ha il suo modo per fare il Raid Leader, e ci sono modi migliori di quello vi elencherò io, questo serve proprio per capire da “dove iniziare”. Ricordate inoltre la nostra è una gilda Casual con un occhio al progress, sicuramente questa guida non va bene per tutte le gilde
Ci tengo a ringraziare il reddit /r/wow oppure /r/competitivewow per alcuni dei contenuti. Altre cose sono perle sparse prese da vari siti che ho fatto mie come MMO Champion che però si sono rivelate “vere” almeno una volta nella vita.
Cominciamo con i punti chiave di ogni raid leader.

Pianificazione

La prima cosa importante per un buon Raid Leader è la pianificazione. Orari e giorni di Raid devono essere fissi, bisogna porsi degli obiettivi settimanali e cercare di rispettarli. E’ importante essere di esempio e cercare di essere in orario. E’ altrettanto fondamentale tenere informati gli altri Assistenti e i Raider in generale.
Assicurati inoltre che gli orari di inizio e fine raid siano rispettati il più possibile.
Avvisa per tempo quando non sarai presente e assicurati però che il raid prosegua senza di te, non lavartene le mani.

Raid Leader per Imbranati

Inviti

Bene, è ora di invitare i giocatori in raid. Ricorda che il tuo obiettivo è uccidere i boss al meglio, in tranquillità e il più velocemente possibile. E’ tua premura assicurarti vengano prese le presenze. Ma come avviene la scelta di chi entra in raid? Non c’è un metodo “fisso” ma possiamo iniziare con capire meriti e demeriti di ciascun giocatore, e fare la somma. Ecco un buon metodo da esempio, ma ognuno può usare il suo.
Considera (-1) tutti i tratti negativi, e (+1) i meriti. Parti da un Voto medio (esempio 10) e valuta il giocatore.
Ecco cosa valutare:

Tratti Negativi:

  • spesso va AFK durante il raid, lo abbandona prima del termine oppure arriva in ritardo
  • è critico, flamer o polemico
  • Non ha flask, gemme o enchant all’inizio dei raid
  • Non si preoccupa delle tattiche, meccaniche dei boss e/o al posizionamento
  • Pessima conoscenza della sua classe (Pessimo healer, dps o tank)
  • Poca presenza

Tratti Positivi:

  • Amichevole, cerca di aiutare e garbato
  • Piena conoscenza della sua classe (Ottimo Healer, dps o Tank)
  • Completa conoscenza delle meccaniche della Fight e della sua applicazione
  • Fornisce idee ponderate riguardo la tattica del boss
  • Ottima presenza

Non esiste un Tratto più importante di altri, o un tratto meno importante, se un giocatore è amichevole e garbato, ma non ha flask, è afk durante il raid ed ha una pessima conoscenza della sua classe non è un buon raider (voto 9, sotto la media).
Allo stesso tempo non è un buon giocatore colui che ha un’ottima conoscenza della sua classe, ma pessima presenza ed è critico/flamer, evita di fare le meccaniche del boss per migliorare il suo dps (voto 9, sotto la media).
E’ un metodo come un altro per capire oggettivamente chi avete di fronte senza farvi influenzare troppo da simpatia o altro.
Ricorda inoltre che se manchi di conoscenza approfondita delle meccaniche del boss, o soprattutto di ruoli come Tank Healer o DPS è bene farsi consigliare dagli altri assistenti per valutare al meglio le competenze di un altro giocatore.
Verifica inoltre quali sono i ruoli o le classi ti mancano e spingi nel recruit di quest’ultimi. E’ tuo compito assicurarti sia fatto recruit il più possibile mirato e partecipare all’operazione di reclutamento in maniera attiva.
Assicurati che chi inviti rispetti le linee guida e le aspettative del raid sta andando ad affrontare basandoti su queste nozioni: http://www.scarlet-moon.it/requisiti-e-aspettative-raider

Tattiche

Prima di tutto, delega!
Puoi fare tutto da solo se vuoi, ma organizzare il tuo raid dalla A alla W di Wipe, gestire i gruppi, invitare, guardarsi le tattiche e portare il caffè è stressante, abbi il coraggio di delegare e impara a farlo al meglio, cerca degli assistenti e se necessario proponili come assistenti, discuti con loro la tattica del raid e se necessario anche dopo un wipe cercando però di non esagerare con le discussioni, il tuo obiettivo è come già detto uccidere i boss al meglio il più velocemente possibile. Cerca assistenti si compensino tra loro.

Leadership

A nessuno piace un Raid Leader stressante e supercritico, ricordarlo. Generalmente è facile intuire dove ha sbagliato un raid, magari uno Switch di tank sbagliato oppure una meccanica ignorata o sbagliata da qualche giocatore. Informa in maniera passiva cosa si è sbagliato ma evita di fare nomi se non necessario, mantieni il tutto divertente e riprova.
Tieni a mente che la maggior parte delle volte è indirettamente colpa tua se non c’è il giusto equilibrio in raid. Avresti magari dovuto fare dei cambi per avere un setup ottimale ad esempio. Magari chiedi prima dei volontari in caso di cambio spec o chi far uscire, dopo poi in caso valuta un sistema di priorità simile a quello degli inviti precedentemente indicato per decidere chi rimuovere se necessario.
La simpatia e l’humor sono importanti in particolar modo quando sono tutti depressi durante i WIPE. Smettila di far sentire i giocatori come se fossero a lavoro, cerca di tenere tutti felici e blocca sul nascere i flame. Ridi e ricordati di non essere troppo serio, a meno che qualcuno non si comporti male con gli altri (vedi Disciplina).
Questo non significa devi far passare tutto, o che devi tenere tutti dentro il raid oppure che devi dare poca importanza agli errori, ma è importante come li evidenzi, magari valuta di fare un wisp ad un giocatore quando sbaglia troppo spesso per riprenderlo evitando, se non necessario ai fini del raid, di linciarlo in pubblica piazza.
Ricorda sempre a tutti a fine raid di ringraziare i giocatori, e aiutarli a capire dove possono migliorarsi, di a chi non aveva flask di ricordarle la prossima volta, a chi non ha capito alcune meccaniche come affrontarle e dedica del tempo in caso a spiegargliele, magari fallo in privato se lo ritieni opportuno. Ricorda inoltre a tutti di prepararsi ad affrontare un qualunque raid/boss per il prossimo Raid e non solo a quello immediatamente dopo.

Disciplina

Quando le persone esagerano dovrai mostrare il pugno duro. Mantieniti sempre calmo, quando devi disciplinare qualcuno, sfruttando gli altri membri del raid come supporto ( non come antagonisti).
Rimprovera qualcuno se necessario, ma dai comunque una seconda possibilità dopo averlo ripreso. Solo dopo se continua nei suoi errori, fallo uscire dal raid. Se insiste nei suoi errori anche su più raid, cerca di capirne il motivo parlando con lui privatamente in modo da raggiungere un compromesso, nel caso non ci sia la volontà da parte di quest’ultimo, non invitarlo più in raid.

Distribuzione dei Loot

Cerca di seguire o prendere spunto dalle linee guida della distribuzione loot sul sito: http://www.scarlet-moon.it/indicazioni-master-loot-di-gilda/

Strumenti Utili

I log sono importanti, sono un buon modo per valutare problematiche o altro e serve che un raid leader o i suoi aiutanti siano in grado di interpretare, ma come Recount o altri strumenti, nelle mani sbagliate o con presupposti sbagliati può essere usato male. Non usare il dps come unico metro di giudizio di un dps, Ricorda che l’hps dipende dal danno ricevuto e se è troppo alto forse qualche meccanica è stata ignorata dai giocatori. I log sono solo uno strumento, ma va usato bene e interpretato bene, i numeri hanno un loro contesto, e il Percentile non è la bravura di un giocatore, ma al massimo la conoscenza della sua classe, non indica di certo la sua conoscenza della fight.
Non usare il Dps come unico metro di giudizio di un dps. (Es:un giocatore top dps che non esegue la minima tattica, come andare a uccidere degli adds, non ti serve a nulla).

Perle di Shemkara: Piccoli Consigli Sparsi (e anche scherzosi)

Queste sono le perle di Shemkara, vere nel 90% dei casi e vanno prese come le leggi di Murphy : sono sempre vere, tranne quando le applichi te.

  • Ricorda sempre servono solo 2 Tank, evita di averne 3, ma affrontare una fight con uno solo potrebbe rendere lo scontro più veloce, assicurati dunque che tutti i tank abbiamo una spec secondaria o un buon alt se vogliono fare i tank.
  • Ricorda in mitico servono 4, massimo 5 Healer, ma se riesci ad usarne 3 è meglio. Assicurati dunque che tutti gli healer abbiamo una spec secondaria o un buon alt se vogliono fare i healer.
  • Di media comunque ci deve essere 1 Healer su 5 Raider, ma se l’overheal è alto, significa hai un healer di troppo, in quel caso prova a rimuoverlo non tenere più healer del necessario.
  • Il Caller degli healer è buono ma è un plus in farming e non dovrebbe essere assolutamente necessario, è un ruolo può fare anche un Tank, ma gli healer DEVONO avere ottima conoscenza della fight e la capacità di capire QUANDO è e NON è necessario gli vengano chiamati i cd degli healer. Se non ne hanno idea, significa ignorano le meccaniche del fight e questo è un tratto negativo.
  • Un tank è un buon tank se sopravvive, il dps è qualcosa va considerato dopo la sua sopravvivenza e di certo un plus, ma se non sopravvive, non fa il suo dovere.
  • Un dps morto, non fa dps anche se recount dice fa 1M di dps quando era vivo.
  • Cerca di avere una buona eterogeneità di classi, ma tieni pure tutti i maghi e hunter o druidi restoration che vuoi.
  • I tank si dividono in due gruppi per stili di gioco, i Druidi e i non-druidi. ( I druidi sono solitamente il tank più facile da giocare e dunque è difficile facciano performance mediocri a causa del loro stile di sopravvivenza “passivo” rispetto agli altri tank).
  • Fai una pausa se possibile a metà raid o comunque dopo 2 ore, di almeno 5 minuti e che le persone vadano in bagno durante la pausa, non prima o dopo.
  • Non estendere il raid troppo oltre l’orario di termine raid, alcuni giocatori ci rimangono male che si fanno i boss quando va a dormire perchè la mattina dopo deve svegliarsi alle 5 a.m., ed ha ragione. Valuta piuttosto comunque di rifare i boss fatti dopo l’orario.
  • Mediamente i raid dinamici in 10 richiedono maggiore perfezione rispetto che in 20, ma in 30 ricorda si lagga di più tutti, evita progress in 30 persone.
  • Le classi con buone immunità generiche sono: Maghi, Paladini, Demon Hunter, Rogue, Hunter.
  • Le classi che solitamente danno boost in movimento sono: Lock (portali), Preti (non tutte le spec) e Druidi (non tutte le spec).
  • Le classi che hanno cd di sopravvivenza anche da dps sono: Paladini (cd al singolo), Warrior e Demon Hunter.
  • Dk e Monk di solito non servono mai a niente e ti chiederai spesso cosa li hai portati a fare se non ti fanno dps o hps. Ma ogni tanto ignorano delle meccaniche importanti grazie alle loro abilità.
  • Su dai DK e Monk non sono proprio inutili, hanno il grip e la statua che aggra ad AOE, e il MONK può anche resettare il boss più facilmente grazie alla su teletrasporto fuori dalla stanza.
  • I monaci sono in grado di resettare i Boss, ricordatelo se prevedi tanti wipe prima di spendere 500g in riparazioni.
  • Shaman Hunter(BM) e Mage danno Heroism, ma i mage usano quasi tutti l’anello leggendario dunque usa il loro solo se necessario o non usano anello leggendario.
  • Troppi Warlock, DK o Shaman, e monk dps sono solitamente da evitare per il raid a causa della loro mancanza di utilità rispetto ad altre classi, cerca di non avere più di 2 o 3 di ciascuna classe di questo tipo.
  • Se fai un gruppo composto da PUG, ricorda di invitare anche il peggiore dei Warlock se necessario solo per guadagnare tempo con i summon e non finire in attese interminabili tra un boss e l’altro o un wipe e l’altro.
  • Alcune classi possono ignorare meccaniche difficili, cerca di individuarle e sfruttarle, di solito i Mage evitano sempre qualcosa e stranisciti se il tuo mage ti dice non è così.
  • Cerca sempre di avere 2 dps su 3 Ranged, salvo il boss non sia più facile all’aumentare dei melee, ma ricorda che comunque i dps attualmente a Tomba hanno dps più alto e va bene anche 1 dps su 2 ranged.
  • Ricordando che devi tenere sempre un 1 healer per ogni 5 raider, ricorda che se togli un healer, devi togliere altri 4 raider, di media.
  • Ricorda Paladini Healer e Monaci Healer qualche volta contano come melee e non sono targhettati da abilità che solitamente bersagliano i ranged, sfrutta la cosa a tuo vantaggio.
  • Per i loot ricorda che c’è il 20% di ottenere un loot per ogni giocatore, ogni 5 giocatori c’è un loot assicurato.
  • Usa exorsus raid tool per vedere cd di healer o aiutarti nella gestione raid.
  • Usa le note raid di Exorsus.
  • Ricorda molti boss hanno abilità a tempistiche prefissate, imparale e fallo capire con le note agli altri giocatori (Esempio Goroth, Krosus, etc).
  • La priorità solitamente per vestire i giocatori è DPS>>>Healer e Tank non il contrario come nelle precedenti espansioni, quando gli healer raggiungono l’ilv dei dps, vuol dire quasi sempre si è arrivati al punto si può togliere un healer rispetto a quelli necessari per fare il boss in progress.
  • Cerca se possibile di avere massimo due healer per classe/spec in progress, ad esclusione dei druidi.
  • Avere qualcuno chiama le abilità permette ai giocatori di focalizzarsi sul dps.
  • Sono 3 le cose deve saper fare un raider, DPS, sopravvivere, e la tattica del boss, ricordarglielo, non è che se stanno vivi tutta la fight sono necessariamente andati bene.
  • Durante la scelta degli assistenti ricorda sempre che se due assistenti vanno sempre d’accordo, uno di loro è di troppo.
  • La segretezza rende tutto molto sospetto, cercare di essere il più trasparenti possibile con gli altri giocatori e i propri assistenti è utile per assicurarsi abbiano fiducia in te anche se sbagli, sempre se sei un buon raid leader.
  • “I log non sono tutto” è come dire “i soldi non sono tutto”, c’è quella volta è così, ma al 90% delle volte se li sai leggere bene ti aiutano a capire le cose oltre al dps, dunque registra sempre i log, anche se non servono, come i soldi, non fanno di certo male.
  • Se possibile, è sempre bene i rogue single target si focalizzino per non fargli perdere dps.
  • Contraddici ogni tanto i tuoi assistenti per vedere sono convinti di quello che dicono oppure se hanno solo una fervida immaginazione, e ricorda che non è necessariamente un male un assistente con molta immaginazione.
  • Controlla sempre chi è “fuori dal raid” in gilda ed in caso cerca di capire perchè è fuori e non dentro, magari potresti trovare altra carne per infoltire il tuo esercito!
  • CD degli healer da ricordarsi
    • Druidi: Tranquillity(Channeling) (cura nel tempo)
    • Monaci: Palingenesi (Cura istantanea su tutti, e dispel di massa)
    • Paladini: Un sacco di Auree (prevengono il danno e curano principalmente)
    • Warrior: Urlo (aumenta la vita dei giocatori nelle vicinanze)
    • Demon Hunter: Ombra (che permette di ignorare danni o abilità a fortuna, al suo interno)
    • Shamano: Spirit Link Totem (permette di condividere la vita tra tutti quelli all’interno, ottimo insieme ad un altro cd curativo). Totem(cura nel tempo, ma casta istantaneo)
    • Prete Holy: Inno divino(channeling) (cura nel tempo). Mantello Leggendario(Da morti curano di più e poi ritornano)
    • Prete Disc: Scudo(Assorbe danno)
  • Le persone veramente negate al gioco, sono così poche che sarà anche solo difficile trovarne più d’una nella stessa gilda. Con questa premessa cerca prima di tutto di “coltivarti i nuovi giocatori in modo puoi farli crescere come vuoi te”. Ricorda che è facile raggiungere un livello adeguato minimo per partecipare a qualunque raid, ci può riuscire anche uno sconosciuto con ovale, cerca di capire chi non lo raggiunge perché, il 30% delle volte è perchè semplicemente non ti ascolta, un altro 30% perchè magari semplicemente non sapeva alcune cose tu davi per scontato sapesse(prepot, flask, enchant o talenti o magari dell’esistenza di quella abilità che tutti usano), il 40% delle volte è perchè sbagliano l’apertura da dps o quando tirare i CD da healer/tank.
  • Una buona apertura ( o fase heroism) è la cosa differenzia i dps più di qualunque altra cosa, non i leggendari.
  • Ricorda agli healer quali sono le abilità in cui c’è maggiore danno e quando temporalmente avvengono, perchè solitamente quando si spiega la tattica questa parte viene sempre omessa e tirano sempre i cd in PANIC MODE.
  • Non far mai notare agli altri quanto sei bravo a fare il Raid Leader e quanto ti sacrifichi per loro, sappiamo tutti non è vero che sei bravo, e che non sei te a sacrificarti, sono loro ad aver sacrificato te al Dio Raid, non farli sentire in colpa, è stato necessario.

Aggiungerò altre “Perle”, dunque venite ogni giorno a controllare se ci sono modifiche. Buon Raid Leading, condoglianze.

ChangeLog
22/09/2017 – Prima stesura

Logo Scarlet Moon

Copyright 2017 © All Rights Reserved